Carmen Martín Gaite




Elisabetta Sarmati 

Desde el Umbral-Sulla soglia. 
Carmen Martín Gaite: 
la narrativa, la poesia e il teatro

Roma, Carocci Editore, 2014,136 pp.
ISBN 978-88-430-737-8-8








La traiettoria artistica della scrittrice Carmen Martin Gaite percorre l'arco di tutto il Novecento letterario spagnolo, dalla sua opera prima El libro de la fiebre (1949), all'ultimo romanzo Los parentescos, pubblicato postumo nel 2001. La presente monografia si propone come una nuova finestra aperta sulla produzione di una delle scrittrici che reinterpretò con maggiore originalità le principali correnti artistiche e di pensiero del secolo scorso.

Elisabetta Sarmati si è laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne all'Università di Roma «La Sapienza» nel 1984 con un lavoro monografico su un libro di cavalleria castigliano del XVI sec. Il Cirongilio de Tracia. Ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Iberistica presso l'Università di Pisa nel 1991 presentando una tesi sulle critiche cinque-secentesche alla letteratura cavalleresca spagnola, tesi poi pubblicata nel 1996 presso la casa editrice Giardini di Pisa. Dal 1998 è stato ricercatore di lingua e letteratura spagnola presso la facoltà di Scienze Umanistiche dell’Università La Sapienza di Roma. Dal 2011 è professore associato. Oltre alla narrativa cavalleresca spagnola del XVI secolo, un suo fecondo filone di ricerca riguarda studi a carattere tipologico sulla fortuna delle immagini petrarchesche nella lirica spagnola del rinascimento e del barocco e  sui temi del riutilizzo e del rinnovamento di codici retorici tradizionali nella letteratura del '900. Negli ultimi anni si è dedicata alla narrativa spagnola del Novecento, in particolare all’opera di Carmen Martín Gaite, a narrativa e guerra civile spagnola e a narrativa spagnola e immigrazione.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...